Con-passione: restituire significati agli affetti

Verona, 2 maggio 2018. Issr e Studio teologico promuovono una giornata di studio – aperta a tutti – con l’intervento della prof.ssa Lucia Vantini, che porterà un contributo sulla fisionomia complessa del soggetto e sullo spazio delle relazioni generate e rinnovate nella compassione.

Con-passione: restituire significati agli affetti è il titolo della giornata di studio promossa da Studio teologico “San Zeno” e Istituto superiore di Scienze religiose “San Pietro Martire” con lo Studio teologico interprovinciale San Bernardino. Mercoledì 2 maggio (ore 18.30-21.15, aula magna Giovanni Paolo II, via Seminario 8 a Verona) sul tema interverrà la prof.ssa Lucia Vantini, docente di Teologia fondamentale e Antropologia filosofica rispettivamente all’Issr e allo Stsz di Verona; dopo la relazione si svolgerà un confronto a gruppetti e poi il ritorno in assemblea per un dialogo con la relatrice.

Appassionarsi a qualcosa, a qualcuno, a una visione del mondo è un’esperienza significativa: essa rivela la fisionomia complessa del soggetto, che è anzitutto desiderio di altro da sé. Nello sbilanciamento emotivo di ogni attrazione ci si può chiudere nel consumo egoista degli eventi, o si può dilatare il proprio sentire fino a sintonizzarlo con quello di altre/i, generando uno spazio di relazioni rinnovate nella compassione. Seppure in quest’ambiguità inaggirabile, come punto d’osservazione il pathos permette di cogliere aspetti singolari dell’umano e del divino in Gesù Cristo e in chi si mette alla sua sequela, e fa da radice a una lettura critica del mondo che non si limita a descrivere ma mira a trasformare.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail