E dopo la discussione, quale destino per la tesi?

Padova, 13 novembre 2018. Giornata di studio sulla gestione delle tesi nelle istituzioni accademiche: opportunità e limiti. Organizzano Abei (Associazione dei bibliotecari ecclesiastici italiani) e Facoltà teologica del Triveneto.

«E dopo la discussione, quale destino per la tesi?» è il titolo della giornata di studio organizzata a Padova da Abei (Associazione dei bibliotecari ecclesiastici italiani) e Facoltà teologica del Triveneto nella mattinata del 13 novembre (sede della Facoltà, aula tesi, ore 9-13.30).

I lavori approfondiranno il tema della gestione delle tesi nelle istituzioni accademiche, valutando opportunità e limiti dell’open access. «L’intenzione – spiegano gli organizzatori – è di presentare linee guida e indicazioni programmatiche, accanto ad alcuni modelli di lavoro realizzati da istituzioni universitarie che hanno già avviato attività di catalogo, repository e accesso alle tesi».

Fra le otto Facoltà teologiche italiane, quella del Triveneto è stata la prima a dotarsi di un “repository”, cioè di un archivio web in grado di conservare i dati e i contenuti delle tesi prodotte dagli studenti nel corso degli anni (vai alla notizia).
Il catalogo è on line all’indirizzo www.thesisfttr.it ed è parzialmente pubblico: grazie a una maschera di ricerca unica, è possibile agli utenti esterni consultare i dati delle opere inserite (autore, titolo, relatore, abstract) e, in base alle liberatorie fornite o meno dagli autori delle tesi, si può visualizzare l’opera full text. In questo modo viene favorita la circolazione, anche in ambito universitario laico, della produzione di letteratura teologica. Le tesi inserite, infatti, sono rintracciabili anche attraverso i cataloghi delle biblioteche, offrendo così a queste opere, prodotte nell’ambito specifico della Facoltà teologica, la possibilità di essere consultate dal più ampio pubblico dei ricercatori.

La partecipazione alla giornata di studio, che ha il patrocinio di AIB-Sezione Veneto, è gratuita.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail