L’artista testimone del sacro

Padova, 19 aprile 2018. L’Istituto superiore di Scienze religiose di Padova propone una giornata di studio – aperta al pubblico – che mette a tema l’arte religiosa con un dialogo fra l’iconografo Giovanni Mezzalira, lo scultore Filip Moroder Doss e il pittore Tobia Ravà.

Giovedì 19 aprile, alle ore 16.30, nell’aula magna della Facoltà teologica del Triveneto, si svolgerà una giornata di studio organizzata dall’Issr di Padova. Sul tema L’artista testimone del sacro interverranno Giovanni Mezzalira (iconografo), Filip Moroder Doss (scultore) e Tobia Ravà (pittore); modera Andrea Nante, docente dell’Issr di Padova.

L’appuntamento conclude il percorso di ricerca triennale proposto dall’Istituto sul tema Il corpo delle religioni, che ha indagato dapprima l’ambito del cibo, poi il mistero della vita e della morte e infine, in quest’anno accademico, l’espressione artistica. Ad aprire la riflessione (al dies academicus dello scorso novembre) è stato il prof. Cesare Pagazzi (Accademia di Belle Arti di Brera) con una riflessione su come la categoria della bellezza interpella e trascende l’esistenza umana. Una prima giornata di studio, il 7 marzo, ha quindi approfondito la peculiare relazione instaurata tra le religioni e la produzione artistica, con gli interventi di Giangiorgio Pasqualotto (Università di Padova) e Sergio De Marchi (Facoltà teologica del Triveneto). In quest’ultimo passaggio sarà affrontata la prospettiva occidentale sulla tradizione iconografica, evidenziando come l’opera d’arte veli e disveli la realtà del mistero divino, con i contributi di tre artisti: Giovanni Mezzalira (iconografo), che presenterà la tradizione iconografica antica e moderna – in particolare delle icone bizantine rilette alla luce della tradizione occidentale; Filip Moroder Doss (scultore), che metterà in luce la prospettiva occidentale e cristiana sulla tradizione artistica, evidenziando come le opere d’arte permettano agli uomini di approcciarsi al sacro in un gioco di rivelazione e nascondimento; Tobia Ravà (pittore), che evidenzierà la simbolica ebraica nella produzione di opere artistiche legate alla manifestazione e al nascondimento del divino e alla relazione con l’umano.

La partecipazione alla giornata di studio è libera ed è valida come corso di aggiornamento per acquisire i crediti formativi richiesti dall’Ufficio scuola diocesano di Padova (info www.issrdipadova.it).

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail