Seminari e corsi complementari – Primo Ciclo

Tutti gli studenti sono tenuti, affinché il percorso di studi sia completo, a seguire un certo numero di seminari e corsi complementari; fatta eccezione per chi si è iscritto prima del 2013-2014 e per chi ha un piano di studi particolare (approvato in sede di iscrizione), nell’arco dei cinque anni ogni studente è tenuto a seguire:

  • due seminari filosofici (uno su un’opera e uno su un tema);
  • un seminario biblico;
  • un seminario teologico;
  • tre corsi complementari.

L’iscrizione ai seminari e corsi complementari non è automatica: ci sono più seminari e più corsi complementari contemporaneamente tra i quali lo studente deve scegliere. Non ci si può iscrivere a seminari e/o corsi complementari che siano in contemporanea con altri insegnamenti previsti dal piano di studi.

Le iscrizioni a seminari e corsi complementari dell’A.A. 2018/2019 sono aperte dal 14 al 25 maggio 2018 tramite PPS, nella sezione “Carriera – Attività opzionali”.

Qui di seguito è possibile scaricare il materiale informativo per l’A.A. 2018/2019:

I seminari sono a numero chiuso, mentre non lo sono i corsi complementari: verranno attivati i seminari e corsi complementari che raggiungeranno almeno i 6 iscritti. Coloro che desiderano fare il percorso pedagogico-didattico e avere i requisiti per l’IRC devono obbligatoriamente seguire come corsi complementari i tre seguenti: Pedagogia; Didattica IRC; Teoria della scuola.

corsi complementari si possono anche seguire (come studenti ospiti, cioè senza dover pagare l’iscrizione) fuori istituto: presso l’ISSR, la Licenza o l’Università di Padova, previo accordo con il direttore; i crediti corrispondenti verranno poi omologati.

CONVENZIONE CON L’UNIVERSITA’ DI PADOVA – Secondo una convenzione tra Università di Padova e Facoltà Teologica del Triveneto, di cui si trova descrizione completa nell’Annuario Accademico, gli studenti ordinari presso il ciclo istituzionale possono ottenere fino ad un massimo di 6.0 ECTS attraverso uno o più corsi dell’Università. Concretamente, chi lo desidera può seguire uno o due corsi all’Università e poi chiedere che siano omologati come corsi complementari presso la Facoltà. La procedura prevede come primo passaggio l’autorizzazione del Direttore del ciclo istituzionale, che poi illustrerà agli interessati tutto il resto dell’iter richiesto.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail