Pandemia, fragilità e chiesa: al via un seminario di ricerca

Online, 19 novembre 2021. All’interno della vasta “letteratura Covid”, cinque istituzioni accademiche italiane propongono una riflessione teologico-pastorale che assuma il contesto, le prassi, le istanze e le sfide emerse per la chiesa in questo periodo di pandemia.

Prende il via venerdì 19 novembre 2021, online, il seminario di ricerca dal titolo Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Un virus? Pandemia, fragilità e chiesa, promosso da cinque istituzioni accademiche italiane: due Facoltà teologiche, del Triveneto e dell’Emilia Romagna, e tre Istituti superiori di Scienze religiose, di Padova, della Toscana e dell’Emilia.

La pandemia da Covid-19 ha fatto emergere le fragilità delle nostre priorità, dei progetti e dei modi di vivere. Anche la chiesa deve fare i conti con una realtà mutata: quale atteggiamento sarà capace di maturare di fronte a queste sfide? Quali strade si possono percorrere per rendere fecondo un periodo storico che ci invita a leggere i “segni dei tempi” e a coglierli come opportunità da tradurre in nuova capacità generativa?

L’obiettivo del progetto di ricerca è elaborare, all’interno della vasta “letteratura Covid”, una riflessione sul modo cristiano di affrontare la fragilità e il dolore, che dal punto di vista teologico-pastorale riesca ad assumere il contesto, le prassi, le istanze e le sfide emerse per la chiesa in questo tempo.

A portare un contributo sul tema saranno una ventina di ricercatori, in particolare di area biblica, antropologica, ecclesiologico-sacramentaria, pastorale, appartenenti alle cinque realtà accademiche promotrici del progetto.

Il seminario durerà per l’intero anno accademico 2021/2022.

La prima sessione dei lavori, il 19 novembre, ha per titolo Il corpo è fragile e vulnerabile, si ammala, guarisce e prevede due temi di confronto.
Il primo, Il corpo che si ammala, si cura, guarisce o muore. Fragilità, vulnerabilità, limite, morte postumano e questioni pastorali oggi, sarà presentato dall’intervento di Angelo Biscardi (Issr Toscana), respondent Maurizio Marcheselli (Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna).
Il secondo, La cura degli ammalati nel contesto antropologico ed ecclesiale contemporaneo, sarà guidato da Dario Vivian (Facoltà teologica del Triveneto), respondent Fabio Frigo (Istituto superiore di Scienze religiose di Padova). Seguirà dibattito.

Il seminario è riservato ai docenti invitati.

Facebooktwitterlinkedinmail