Umanesimo e dignità della persona umana

Studia patavina 3/2014
La rivista della Facoltà teologica del Triveneto, Studia patavina, propone nel numero 3/2014 ► un ampio focus dal titolo Umanesimo e dignità della persona umana. Il tema trattato vuole rispondere all’invito che la Conferenza episcopale italiana ha rivolto alle facoltà teologiche italiane di offrire contributi di conoscenza scientifica e di riflessione critica in preparazione al quinto Convegno ecclesiale nazionale In Gesù Cristo il nuovo umanesimo, che si svolgerà a Firenze nel novembre 2015.
 
«Il focus di questo numero della rivista approfondisce il senso dell’“umanesimo” indagando i suoi nessi con il problema della dignità dell’umano – spiega il preside della Facoltà, Roberto Tommasi, nell’editoriale (Istanze dell’umanesimo) –. I primi tre contributi sviluppano il tema a livello storico e teoretico; i successivi quattro si interrogano su come alcuni significativi pensatori attuali (tre filosofi e un teologo: Robert Spaemann, Slavoj Žižek, Simone Weil e Wolfahrt Pannenberg) hanno cercato di rispondere alla domanda sul senso e sull’eventuale fondamento della dignità umana. (…) Il percorso, nel suo complesso, vuol far emergere e comprendere le questioni vitali che la consapevolezza della dignità umana, del suo significato e del suo fondamento solleva chiamando tutti alla responsabilità per il comune e-sistere nell’orizzonte di un “umanesimo” condivisibile. E come le istanze fondamentali della rivelazione cristiana, con la loro capacità di aprire un universale che rimetta ciascuno alla irriducibilità della sua singolare e-sistenza, non siano per nulla estrinseche a tutto questo».
 
Gli articoli sono firmati da: Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana di Milano (La «dignità dell’uomo»: un’idea dell’umanesimo rifiutata dalla riforma e dal cattolicesimo attorno al concilio di Trento?); Sergio De Marchi, docente della Facoltà teologica del Triveneto (L’evento cristologico come «messa in atto» dell’umano); Gabriele Fadini, Università di Padova (L’umanesimo cristiano: la dignità dei poveri e degli oppressi. La prospettiva filosofico-teologica di Ignacio Ellacuría); Giuseppe Mazzocato, direttore scientifico di Studia patavina (La dignità della persona e la riabilitazione della teleologia nel pensiero di Robert Spaemann); Isabella Guanzini, Facoltà teologica dell’Italia settentrionale e Università di Vienna (Oltre il soggetto postmoderno. Un nuovo umanesimo secondo Slavoj Žižek); Domenico Canciani, Università di Padova, e Maria Antonietta Vito, saggista (Nuovo umanesimo o civiltà nuova? Il lascito di Simone Weil); Gian Luigi Brena, Centro studi filosofici di Gallarate (La dignità umana nel pensiero di Wolfhart Pannenberg)
 
È possibile acquistare il volume 3/2014 (al costo di € 15,00) richiedendolo a studiapatavina.abbonamenti@fttr.it
 
In allegato gli abstract ► degli articoli del Focus.
facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail