Primo ciclo – Novità: un corso di teologia della missione

News aa 2019/2020 Percorso di teologia – baccalaureato. Lo studio della teologia è espressione della chiesa che annuncia il vangelo. Per formare persone che riprendano con nuovo slancio la responsabilità dell’annuncio la Facoltà propone il corso di Teologia della missione. E il metodo missionario, “in uscita”, entra nell’insegnamento della teologia. Ne parliamo con il direttore del primo ciclo, don Carlo Broccardo.

Il primo ciclo degli studi teologici della Facoltà teologica del Triveneto (ciclo istituzionale) per l’anno accademico 2019/2020 presenta una novità: un corso di Teologia della missione. La proposta nasce nel contesto del mese missionario straordinario indetto da papa Francesco per ottobre 2019, con l’intento di «risvegliare la consapevolezza della missio ad gentes e riprendere con nuovo slancio la responsabilità dell’annuncio del Vangelo». In quest’ambito, sollecitata anche dalla Commissione triveneta dei Centri missionari diocesani, la Facoltà istituisce, solo per quest’anno, il corso complementare: Teologia della missione – Da Ad gentes a Evangelii gaudium.

Il corso è pensato per quanti sono in formazione teologica ma è proposto anche a coloro che in vario modo gravitano nell’ambito missionario, come collaboratori degli uffici diocesani o animatori per la sensibilizzazione missionaria nelle parrocchie, e alle persone semplicemente interessate ai temi che saranno affrontati.
È possibile iscriversi come uditori.

«Nel mondo globalizzato e connotato dal pluralismo culturale e religioso, la teologia della missione – spiega il direttore del primo ciclo don Carlo Broccardo – vuol essere una proposta concreta, per cui alla riflessione ecclesiologica, a partire da Evangelii gaudium, sarà affiancata la presentazione di alcune esperienze delle diocesi del Triveneto. Cercheremo in questo modo di vedere come si sta rispondendo all’idea nuova, espressa in Veritatis gaudium, di uno studio della teologia che sia espressione della chiesa che annuncia il vangelo».

Come momento di sintesi e approdo del percorso sarà offerta una riflessione sistematica su alcuni elementi della missione: testimonianza e annuncio; liturgia, preghiera e contemplazione; giustizia, pace e integrità del creato; dialogo interreligioso; inculturazione; riconciliazione.

E per continuare a camminare «sulla strada di una chiesa e di una Facoltà “in uscita missionaria” – anticipa Broccardo – il metodo missionario, “in uscita” appunto, sarà progressivamente inglobato nell’insegnamento e nello studio della teologia. È questo uno degli obiettivi a cui si sta lavorando nei diversi collegi docenti degli Istituti in rete della Facoltà teologica del Triveneto, in risposta agli stimoli lanciati da papa Francesco con l’esortazione Veritatis gaudium sul rinnovamento degli studi ecclesiastici».

Paola Zampieri

 

Informazioni e approfondimenti:

  • È possibile iscriversi al corso di Teologia della missione anche come uditori.
  • I corsi di Teologia della missione, Teologia morale sociale, Teologia morale familiare e Didattica Irc sono validi per l’aggiornamento e la formazione dei docenti. Iscrizioni tramite la piattaforma SOFIA. La Facoltà è ente accreditato presso il Miur ai sensi della Direttiva 170/2016.
  • Descrizione dell’offerta formativa.
  • Depliant informativo per l’aa 2019/2020.
  • Articolo Primo ciclo – Un punto di vista diverso sul mondo 

Le iscrizioni alla Facoltà teologica del Triveneto
sono aperte fino alla fine di settembre 2019.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail