Secondo ciclo – Bando per l’assegnazione di una borsa di studio

A disposizione di uno/a studente/ssa che intenda dedicare la propria tesi per il conseguimento della Licenza in teologia al seguente argomento: “La pastorale del matrimonio e della famiglia nel Patriarcato di Venezia e il contributo di Don Silvio Zardon (19.2.1928 – 6.1.2013)”.

La Facoltà teologica del Triveneto e il Gruppo “don Silvio a noi sposi” – in collaborazione con Associazione consultori diocesani “Santa Maria Mater Domini”, Casa famiglia “San Pio X” e Ufficio diocesano per la Pastorale familiare di Venezia – istituiscono una borsa di studio del valore di euro 2.000,00 (duemila) da assegnare a uno/a studente/ssa del Secondo ciclo della Facoltà teologica del Triveneto che intenda dedicare la propria tesi per il conseguimento della Licenza in teologia (con specializzazione in teologia pastorale o in teologia spirituale) al seguente argomento: La pastorale del matrimonio e della famiglia nel Patriarcato di Venezia e il contributo di Don Silvio Zardon (19.2.1928 – 6.1.2013).

1. Potranno presentare la domanda di partecipazione al bando gli studenti (ordinari e fuori corso) iscritti al Secondo ciclo dall’anno accademico 2016-2017 all’anno accademico 2019-2020. La domanda di partecipazione deve essere presentata al Preside entro il 29 maggio 2020 corredata dal modello ISEE 2019. Lo studente non deve godere di altre borse di studio.

2. Alla domanda di partecipazione dovrà seguire, entro il febbraio 2021 la presentazione del progetto di tesi, elaborato secondo il Regolamento della Facoltà Teologica del Triveneto, con la guida di un docente relatore scelto dallo studente.

3. Il titolo definitivo della tesi, riferito all’argomento indicato nel bando, sarà indicato dallo studente, d’accordo con il docente relatore e il secondo relatore.

4. Dopo essere stati riconosciuti come idonei dalla Commissione per la valutazione dei progetti di tesi (cfr. FTTr, Regolamento, II parte), che indicherà il nome del secondo relatore, i progetti presentati per il bando saranno valutati da una apposita Commissione, formata dal Preside, dal Direttore del Secondo ciclo, da due membri del Gruppo “don Silvio a noi sposi”.
Nella valutazione da parte della Commissione per il bando, il cui giudizio è insindacabile, si terrà conto della qualità del progetto, della correttezza metodologica, della media dei voti dei corsi non inferiore a 26/30 e della situazione economica dello studente.
Tra i progetti presentati la Commissione ne sceglierà uno, al quale verrà assegnata la borsa di studio.

5. La tesi dovrà essere pronta per la discussione entro il 6 ottobre 2023, in modo da poter essere presentata al pubblico entro l’anno nel quale ricorrerà il decennale della morte di Don Silvio Zardon.

6. La borsa di studio sarà erogata, sul conto corrente indicato dallo studente, al momento della discussione della tesi. Non sono previste erogazioni parziali anticipate.

Padova, 21 novembre 2019

dott. don Gaudenzio Zambon
Segretario generale

Facebooktwitterlinkedinmail