agora

Theology and University. Teologia e università. La ricorrenza degli 800 anni dell’Università di Padova

L'editoriale della rivista Studia patavina n. 1/2022 è firmato dal preside della Facoltà teologica del Triveneto mons. Andrea Toniolo, a cui si affianca un indirizzo di saluto della rettrice dell'Università di Padova Daniela Mapelli. I testi introducono il focus dedicato al tema "Libertà di ricerca tra religione e università".

«In tutti i paesi, le università costituiscono la sede primaria della ricerca scientifica per il progresso delle conoscenze e della società». Il proemio di Veritatis gaudium (= VG 5), l’ultimo testo normativo del magistero sulle università e facoltà ecclesiastiche (2018), ribadisce il ruolo della ricerca, svolta però nell’ambiente dell’università. La ricorrenza degli 800 anni dell’Università di Padova è occasione propizia per riflettere sul rapporto tra … Continue reading Theology and University. Teologia e università. La ricorrenza degli 800 anni dell’Università di Padova »

Società, ambiente, tecnologie: la sfida della complessità. Intervista a Roberto Battiston

I contributi alla comprensione dei sistemi fisici complessi hanno valso il premio Nobel per la fisica 2021 a tre scienziati, fra cui l’italiano Giorgio Parisi. Per una felice coincidenza, il tema della complessità era già stato scelto da Facoltà teologica del Triveneto, Università di Padova e Fondazione Lanza come filo conduttore di un percorso di approfondimento. Intervista a Roberto Battiston, docente di Fisica sperimentale all’Università di Trento.

L’assegnazione del premio Nobel per la fisica 2021 agli scienziati Giorgio Parisi, Syukuro Manabe e Klaus Hasselmann «per i loro contributi innovativi alla nostra comprensione dei sistemi fisici complessi», ha richiamato l’attenzione sul tema della complessità. Per una felice coincidenza l’argomento era già stato scelto da Facoltà teologica del Triveneto, Università di Padova e Fondazione Lanza come filo conduttore del corso annuale di formazione e … Continue reading Società, ambiente, tecnologie: la sfida della complessità. Intervista a Roberto Battiston »

Chiesa e pandemia 1 – Corpo, fragilità e chiesa al tempo del coronavirus

Qual è l’impatto della pandemia sulla riflessione e sulla prassi ecclesiale nel rapporto tra corpo e fragilità? Angelo Biscardi (Issr della Toscana) richiama gli elementi, in tensione tra loro, che compongono il quadro di questa situazione storica di fragilità ed evidenzia come si inseriscono in essa la teologia e la pastorale, tra condizione drammatica dell’essere corporeo e virtualità tecnico-scientifiche.

Pubblichiamo una sintesi dell’intervento di Angelo Biscardi al seminario “Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Un virus? Pandemia, fragilità e chiesa” (19 novembre 2021 – vai alla presentazione – vai alla sintesi dei contenuti) che ha coinvolto cinque istituzioni accademiche teologiche italiane (due Facoltà teologiche: del Triveneto e dell’Emilia Romagna; e tre Istituti superiori di Scienze religiose: di Padova, della Toscana e dell’Emilia) nella ricerca … Continue reading Chiesa e pandemia 1 – Corpo, fragilità e chiesa al tempo del coronavirus »

Chiesa e pandemia 2 – Forza nella debolezza: il nesso creazione/croce in Paolo (1-2Cor)

Maurizio Marcheselli (Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna) indaga un leitmotiv della riflessione antropologica paolina, attestato soprattutto nella corrispondenza corinzia.

Pubblichiamo una sintesi dell’intervento di Maurizio Marcheselli al seminario “Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Un virus? Pandemia, fragilità e chiesa” (19 novembre 2021 – vai alla presentazione  – vai alla sintesi dei contenuti ) che ha coinvolto cinque istituzioni accademiche teologiche italiane (due Facoltà teologiche: del Triveneto e dell’Emilia Romagna; e tre Istituti superiori di Scienze religiose: di Padova, della Toscana e dell’Emilia) nella … Continue reading Chiesa e pandemia 2 – Forza nella debolezza: il nesso creazione/croce in Paolo (1-2Cor) »

Chiesa e pandemia 3 – La cura degli ammalati nel contesto antropologico ed ecclesiale contemporaneo

L’antropologa Margaret Mead, a uno studente che le chiedeva quale fosse il primo segno della civiltà, rispose che è un femore rotto e poi guarito: non ci fosse stato qualcuno a prendersi cura, la persona sarebbe sicuramente morta a causa delle avversità atmosferiche o per l’aggressione delle fiere. La cura, pertanto, diviene indice di un passaggio di civiltà. E oggi? Una riflessione di Dario Vivian (Facoltà teologica del Triveneto).

Pubblichiamo una sintesi dell’intervento di Dario Vivian al seminario “Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Un virus? Pandemia, fragilità e chiesa” (19 novembre 2021 – vai alla presentazione – vai alla sintesi dei contenuti) che ha coinvolto cinque istituzioni accademiche teologiche italiane (due Facoltà teologiche: del Triveneto e dell’Emilia Romagna; e tre Istituti superiori di Scienze religiose: di Padova, della Toscana e dell’Emilia) nella ricerca … Continue reading Chiesa e pandemia 3 – La cura degli ammalati nel contesto antropologico ed ecclesiale contemporaneo »

Chiesa e pandemia 4 – La pandemia e il sacramento dell’unzione degli infermi

La pandemia ha messo in luce in modo drammatico la dimensione costituzionalmente fragile e precaria della vita umana. Questa può diventare un’occasione per riscoprire le parole e i gesti che costituiscono la risposta della chiesa all’esperienza estremamente delicata della malattia. La riflessione di Fabio Frigo (Issr di Padova).

Pubblichiamo una sintesi dell’intervento di Fabio Frigo al seminario “Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Un virus? Pandemia, fragilità e chiesa” (19 novembre 2021 – vai alla presentazione – vai alla sintesi dei contenuti) che ha coinvolto cinque istituzioni accademiche teologiche italiane (due Facoltà teologiche: del Triveneto e dell’Emilia Romagna; e tre Istituti superiori di Scienze religiose: di Padova, della Toscana e dell’Emilia) nella ricerca … Continue reading Chiesa e pandemia 4 – La pandemia e il sacramento dell’unzione degli infermi »

Fratelli tutti: radici e fioriture

È insistente l’invito al discernimento, che da qualche tempo impegna le comunità cristiane. Arte della testa, ma anche del cuore, il discernimento non è solo una virtù “personale”. Capire e muoversi, sono il minimo vitale di cui si alimenta la vita quotidiana. Dove siamo? E dove possiamo andare? Questa, in breve, la sfida dello stile “sinodale”, oltre la pura condivisione delle analisi, impresa di quotidiano “inventare”, “adattarsi”, “modificarsi”. La vita stessa è fatta così. Una riflessione di Matteo Pasinato e Giovanni Casarotto.

È insistente l’invito al discernimento, che da qualche tempo impegna le comunità cristiane. Arte della testa, ma anche del cuore, il discernimento non è solo una virtù “personale”. Capire e muoversi, sono il minimo vitale di cui si alimenta la vita quotidiana. Dove siamo? E dove possiamo andare? Questa, in breve, la sfida dello stile “sinodale”, oltre la pura condivisione delle analisi, impresa di quotidiano … Continue reading Fratelli tutti: radici e fioriture »

Academic freedom: right and responsibility. Libertà ed etica della ricerca

L'editoriale del n. 2/2021 di "Studia patavina", firmato dal direttore Stefano Didonè.

Universa universis patavina libertas (la libertà nell’Università di Padova sia intera e per tutti). La celebre formula che accompagna sin dall’inizio i primi passi della sede patavina, fra le piú antiche al mondo, è inequivocabile. Quantomeno nelle intenzioni. La figura della libertà intesa come “libertà da”, cioè come autonomia e indipendenza da qualsiasi auctoritas che non sia quella accademica è uno dei tratti caratteristici della … Continue reading Academic freedom: right and responsibility. Libertà ed etica della ricerca »

Eberhard Jüngel – Con gratitudine

Francesco Pesce, docente dell’Issr “Giovanni Paolo I”, ha conosciuto personalmente Eberhard Jüngel. Con il suo pensiero si è confrontato nella tesi dottorale “Amore di Dio e amore dell'uomo tra teologia e antropologia in Eberhard Jüngel”. Ci offre un ricordo del teologo luterano, deceduto il 28 settembre 2021.

«Dio non è mai Dio senza l’uomo»: così si esprimeva Eberhard Jüngel, teologo luterano deceduto il 28 settembre scorso, per quarant’anni docente presso l’università di Tubinga in Germania. Si tratta di una delle frasi che esprimono il risultato della sua ricerca teologica, incentrata sull’interrogativo di come dire Dio in un modo adeguato alla rivelazione cristiana. Tale domanda era matura fin dagli anni giovanili, in un … Continue reading Eberhard Jüngel – Con gratitudine »

Donne e teologia: pensiero, pratiche, ministeri

Mettere a tema il rapporto tra donne e teologia significa focalizzare non tanto una questione emancipazionista né fermarsi sul piano delle rivendicazioni, quanto – piuttosto – pensare andando alle radici, al fondamento, maschi e femmine in dialogo, della varietà dei ministeri nella chiesa, puntualizzando la specificità degli apporti, delle visuali, per maturare un’attenzione autentica, non parziale, ai segni dei tempi. Sul tema interviene Marzia Ceschia, docente Fttr.

Negli ultimi decenni ha sempre più destato interesse l’indagine sui rapporti tra il femminile e la teologia, anche grazie a un sempre più attivo – anche se ancora minoritario – coinvolgimento delle donne negli ambiti di studio e di ricerca teologica. Nel campo della storia della spiritualità sono stati avviati suggestivi filoni di approfondimento sull’apporto delle donne alla vita della chiesa: basti pensare, ad esempio, … Continue reading Donne e teologia: pensiero, pratiche, ministeri »